Tradire (non) è una novità

I TRADITORI
Novità
(Autoproduzione/Soundido/Macramè)

ITraditori_NovitàA un appassionato di musica il tempo gli scappa via. Ce n’è troppo poco per ascoltare quello che vorrebbe, approfondire scene o gruppi… magari pure distanti dai propri gusti.
A me succede, da sempre, ed è un continuo rincorrere, a perdifiato, musiche di ogni tipo tra i mugugni più o meno rumorosi dei famigliari.
Il “pop” ha un posto marginale nei miei ascolti, ma ce lo ha. E quando mi capita a portata di orecchie del buon pop (rock) italiano mi ci soffermo con piacere.
Come in questo caso.
So nulla de I Traditori. Per scelta non ho voluto informarmi. Mi sono semplicemente limitato a inserire il loro EP autoprodotto di 6 pezzi nel lettore. E l’ho ascoltato più volte.
Il gruppo romagnolo sta da qualche parte tra I Cani e i The Giornalisti (ascoltate la doppietta Parquet e Treno), con un leggero, gradevole velo di malinconia. Mi piace credere che qualcuno di loro ha ascoltato i Kina, o forse i Frontiera: me lo fanno pensare la traccia iniziale C.B. e quella finale Voltarsi in e45, emozionali ed emozionanti sin dagli accordi di chitarra iniziali. E a proposito di sei corde, non sono affatto male la chitarra westernata di Parquet e le derive hard di Cosa scegli. Mi piacciono pure i testi e chi dà loro voce, mai sopra le righe e neanche troppo sotto.

Volendo potete ascoltare il dischetto in streaming e/o scaricarlo gratuitamente sulla pagina Bandcamp del gruppo: http://itraditori.bandcamp.com/releases

Condividi sui social network