The Wildest Things In The World

wildestthingsritaglioHo avuto modo di scrivere spesso e volentieri che bisogna nutrire il massimo rispetto, per non dire ammirazione, per le etichette indipendenti italiane che fanno praticamente l’arte a perdere solo ed esclusivamente per passione. E dalla passione, si sa, spesso escono grandi cose. Una di queste grandi cose è il 7” compilation dal programmatico titolo The Wildest Things In The World prodotto dalla Boss Hoss Records in joint venture con Giuda l’Onesto e distribuito dalla benemerita etichetta pisana Area Pirata.
Come s’intuisce dal titolo si tratta di una vera e propria “battle of the bands”. Nei solchi scuri del 45 giri si danno battaglia all’ultimo fuzz quattro formazioni neogarage a partire dai nostri ottimi BARBACANS usciti dalle caverne con il Farfisa a mo’ di clava ed il cantante che sputa lava dalla bocca. Seguono a ruota gli inglesi THEE VICARS con il loro ruggito alla Kinks ed urla belluine di contorno che ci stanno come il limone tra le patate. Il lato B trasudamerica – citando i Marlene Kuntz – da tutti i pori con gli argentini LOS PEYOTES veloci, belli e luccicarelli. Forse i più originali del lotto. Chiudono le infuocate danze come meglio non si potrebbe i messicani LOS EXPLOSIVOS: davvero esplosivi di nome e di fatto, che non fanno rimpiangere i Morlocks dei tempi d’oro e d’eroina. Se vi volete un minimo di bene non fatevi scappare questo grande dischetto garage made in Italy.

Condividi sui social network