THE FEELING OF LOVE

DISSOLE ME
(Born Bad)

cover The Feeling Of LoveUn disco volante lanciato nelle galassie del “kraut space garage”. La definizione virgolettata è della band che sintetizza magnificamente, in sole tre parole, il contenuto del suo terzo album. In realtà i francesi di Metz sono molto di più, e lo sa bene chi ha assistito ad uno dei loro ipnotici concerti italiani qualche mese fa. I Feeling of Love sono portatori sani di r’n’r minimale e nevrotico che parte dal blues garage, traendo linfa vitale dalla no wave sghemba, dalla circolarità del kraut rock e dalla psichedelia ottenebrante. Il drumming primitivo di Seb Normal, le tastiere ripetitive di Hess fanno scudo attorno alla voce e alle chitarre effettate e potentissime di Guillaume Marietta, un incrocio tra il Lou Reed era Velvet e Jason Pierce degli Spacemen 3. Non ha senso citare un pezzo piuttosto che un altro (se non segnalare la cover di Là Bas C’est Naturel di Gainsbourg) perché questo è un disco da lasciare andare sul piatto e inalare a pieni polmoni come il Clenil ed il Fluibron nell’apparecchio dell’aerosol.

Riporto questa recensione pubblicata su RUMORE #232 di giugno 2011 semplicemente perché si tratta di uno dei migliori dischi ascoltati durante l’anno e perché i francesi mi pare stiano cacciando fuori buona musica ultimamente.

Condividi sui social network