MO’ TI FACCIO PIANGERE di Manuel Graziani

RACCONTO N. 7
“Mi si piazza a fianco. Incollata. Faccio un mezzo colpo di tosse e con cautela scosto di qualche centimetro lo sgabello dove sono seduto. Lei scivola ancora dalla mia parte. Di sguincio noto che ha una bottiglia di birra in mano. Di quelle da mezzo litro, birra al grano o qualcosa del genere. La impugna dal collo, penzoloni, e la fa dondolare con un ritmo tutto suo. È una ragazzetta sui vent’anni così magra da suscitare un misto di tenerezza e disgusto che si traduce in imbarazzo…”

Mo’ ti faccio piangere di Manuel Graziani, pp. 39-42 (Andare in cascetta, A Morte Libri, 2015)

Manuel Graziani – ovvero io – sono nato nel 1972 a Teramo dove continuo a vivere con malcelato piacere. Dagli inizi degli anni 2000 scrivo di punk-garage-r’n’r e libri sregolati su Rumore. Come narratore perimetrale, e più o meno amatoriale, ho pubblicato qualche raccontino qua e là e quattro libri: una raccolta di racconti, una biografia, un romanzo breve e un saggio. Con degli amici ho messo su il gruppetto musicaletterario Amelie Tritesse, di cui è in giro un cd-libro dall’emblematico titolo Cazzo ne sapete voi del rock and roll.

Condividi sui social network