DelaWater

… ieri sera sono stato a vedere al nuovo Galadhrim i DelaWater dei miei amici et compari tritessici Paolo (chitarra e voce) e Stefano (batteria e maglietta verde)… un gruppo di indie-rock soave e gioioso, con melodie dilatate e arrangiamenti mai stucchevoli… i riferimenti partono dai Sixties di Love e Beach Boys fino ad arrivare ai contemporanei The National e Grizzly Bear… anche se io, da buon anti modernista, ci sento i primi Waterboys ed i medi James… su youtube ho pescato un paio di riprese amatoriali al Baratto di Sant’Atto (la rima è voluta)… l’atmosfera nostalgica dei pezzi cade a fagiuolo in questo inizio week-end da pantofole e plaid sulle gambe…

Condividi sui social network