CHILI COLD BLOOD, blues’n’roll ad alta gradazione alcolica

CHILI COLD BLOOD Rock N Roll Motherfucker Redux”
(Shake Your Ass)

cover Chili Cold BloodChili Cold Blood sono tre cowboys di Austin (Texas), immersi dalla testa ai piedi nelle viscere della musica americana, nel rock’n’roll concentrico e fieramente ripetitivo, nel Mississippi blues ad alta gradazione alcolica, nel country sinistro e per niente accomodante. Bastano una manciata di pezzi come I Feel Fine, Breaker 19 Moterfucker e 100 Ways to Kill a Man per immaginarsi Johnny Cash, John Lee Hooker e Screamin’ Jay Hawkins prendersi a calci in culo fino a disintegrare la punta delle scarpe. Questo è fottuto sound rurale per i tanti orfani di R.L. Burnside, per gente della provincia profonda che usa importunare le bariste e stonarsi di superalcolici in postacci dimenticati da dio. Questo è r’n’r che fa smuovere il culo, mica no. Alla larga tutta la marmaglia che centellina aperitivi nei localini giusti.

Recensione pubblicata su Rumore # 169 di febbraio 2006.

Condividi sui social network