1989 di Gianni Solla

RACCONTO N. 13
“Veronica detesta la musica che suo marito le lascia in quelle cassette, ma non glielo ha mai detto. Non è la sola cosa che detesta di lui. Il suo odore quando si stende sopra di lei per fare l’amore, il disordine dei suoi vestiti, lo schifo che lascia nel lavandino dopo la barba. Quel corpo non gli appartiene più. Anche di questo non ricorda il momento preciso in cui è cominciato. Nel tempo si sono trasformati e adesso il loro appartamento sembra abitato da due estranei…”

1989 di Gianni Solla, pp. 71-73 (Andare in cascetta, A Morte Libri, 2015)

Gianni Solla vive a Napoli. Ha pubblicato i romanzi Airbag (Ad Est dell’Equatore, 2009), Tropico di San Giovanni a Teduccio (Senzapatria, 2011) e Il fiuto dello Squalo (Marsilio, 2012).

Condividi sui social network